!-- Menù Orizzontale con Sottosezioni Inizio -->

News

mi piace

giovedì 30 marzo 2017

Artù, il gigante buono

Di Annalisa Petrella


Quando era nato era di una bellezza strepitosa, un cucciolo da copertina, anche il primo pelo era apparso presto in tutto il suo fulgore e pareva seta dorata, gli occhi erano del colore dell’ambra bordati da una riga nera che ne esaltava la forma. 
La madre lo teneva sempre d’occhio perché, essendo il più grosso della cucciolata ed anche il più tranquillo non riusciva mai ad arrivare alle sue mammelle per nutrirsi; tutti i suoi fratelli correvano come degli scatenati, lo scavalcavano e gli rubavano il posto, ma lui non se la prendeva, sapeva aspettare e poi sapeva che la mamma lo avrebbe recuperato per nutrirlo e coccolarlo, allontanando i più intraprendenti e sfrenati.


martedì 28 marzo 2017

Skinny

di Giovanna Rotondo Stuart
(dal web)
Spero che li facciano sedere un poco davanti alla tele, ho la testa che mi scoppia. Fanno un chiasso infernale! Ahi, uno dei bimbi, il più grande, quello biondo ricciolino, mi ha dato un calcio:
“Brutto non mi piaci”, mi ha detto, tirandomi fuori la lingua; ci sono rimasto male! Perché non gli piaccio? Per fortuna che è intervenuta la nonna:
“Non toccare Skinny. Lui è il mio amico!” e l’ha sgridato.
Poi hanno ripreso a girare con quegli arnesi infernali, che chiamano monopattino, urlando!
“Bimbi è ora di cena. Fra cinque minuti si mangia. Tutti a lavare le mani! March!”
Meno male! Almeno ci sarà un po’ meno baccano e poi, mi auguro, andranno a letto presto. O meglio ancora, a casa loro!
“Nonna ma perché Skinny è tuo amico? A me non piace”.
La voce è quella del piccoletto biondo. Ma perché non gli piaccio? Di solito mi trovano tutti molto interessante, mi osservano, fanno commenti su come sono fatto, si fermano a guardami, direi che mi ammirano…
“Ma guarda com’è bello! Io e lui siamo amici da tanti anni”.
Grande amica! E’ vero ci conosciamo da quando non era ancora nonna.

sabato 25 marzo 2017

"Requiem per un'ombra",di Mario Pistacchio e Laura Toffanello

(a cura di Mimma Zuffi)
66thand 2nd editore- pagg. 268 - € 16,00

Ironia, fondi di caffè e dischi jazz. Salutiamo l’esordio di un investigatore carico di letteratura. Evviva Sal Pugliese!
Fabio Stassi
Sal Puglise ha sessantatré anni. Alle spalle tanti fallimenti, e il futuro non si prospetta certo migliore: pensione da fame, due o tre amici fidati, un pappagallo fissato con le telenovelas e un bicchiere sempre mezzo vuoto. Sulla scrivania pochi casi, squallide fotocopie uno dell’altro. D’altronde il mestiere dell’investigatore privato non è più quello di una volta. Infedeltà coniugali, dipendenti assenteisti, qualche persona scomparsa. E poi la gente, che è sempre meno disposta ad accettare la verità, figuriamoci a pagarla. 

"Scrittori dalle metropoli - Incontri a Pechino, Mumbai, Delhi e Singapore" - di Andrea Berrini

(a cura di Mimma Zuffi) 

Iacobelli editore - pagg. 200 m- € 12,90

Cinque autori, in quattro città simbolo del continente asiatico: Pechino, Mumbai, Delhi e Singapore.

Zhu Wen, scrittore e regista nella Cina della censura. Annie Zaidi, giovane donna nell'India violenta e maschilista. Fong Hoe Fang, editore e poeta in una Singapore orwelliana. Ambarish Satwick, chirurgo vascolare e virtuoso della parola scritta a New Delhi. Ou Ning, dissidente sotto traccia, letterato atipico e anarchico tra Pechino e la campagna profonda.
L'incontro con l'editore e scrittore italiano provoca scintille, le persone diventano personaggi di una storia che narra anche la sconvolgente trasformazione del continente asiatico, il time-lapse del pezzo di Asia che si sta imponendo come protagonista globale. I frastornati personaggi del racconto di Berrini ci fanno da specchio, impegnati come sono ad affrontare le tematiche del mondo sviluppato nel quale devono inventarsi esistenze nuove senza farsene disarcionare

"Voglio vivere senza di te", di Toni Bertorelli

(a cura di Mimma Zuffi)

Iacobelli editore - pagg. 144, € 12,00


«Confesso che non è stato facile per me decidermi a scrivere questo libro. Ero terrorizzato all'idea di questa confessione di un attore italiano di teatro, cinema e Tv, noto, stimato, premiato, ancora in attività. E a tutt'oggi ancora non so perché l'ho fatto. Per salvare chi sta annegando? Per umiltà? Per amore di me? degli altri? Per amore della Verità? No, non l'ho fatto per amore della verità, l'ho fatto per amore, timor di Dio, cui devo tutto, la mia morte e la mia rinascita, il miracolo della mia resurrezione. Spero che la mia esperienza confessata in questo scritto serva a qualcuno».
Toni Bertorelli, attore, regista e scrittore italiano, ci racconta come è uscito dal tunnel dell'alcolismo.

"Ti dico un segreto. Virginia Woolf e l'amore per le donne", di Eleonora Tarabella

(a cura di Mimma Zuffi) 

Iacobelli editore - pagg. 264 - € 14,90 


Su Virginia Woolf molto è stato scritto, facendone un monumento quasi inavvicinabile. Ma forse occorre restituire a Virginia quello che è di Virginia, innanzitutto smentendo l'immagine consolidata della donna depressa che finì col suicidarsi: in realtà lei aveva un carattere vivace e una grande ironia, come testimoniano molti suoi con­temporanei. Sapeva godere anche dei piccoli e grandi pia­ceri delle vita, amava appassionatamente i cani. Ma soprattutto, piuttosto trascurati sono in Italia gli aspetti della vita e dell'opera di una scrittrice che ebbe profondi rappor­ti con le donne, che amò intensamente, con cui ebbe forti rapporti di amicizia, delle quali scrisse con finissima capa­cità di comprensione, forte empatia e ammirazione. Il volume approfondisce gli aspetti lesbici, bisessuali e queer del "per­sonaggio" Virginia - che pure mai si dichiarò omosessuale pur vivendo in un ambiente in cui non si nascondevano le inclinazioni sessuali - uscendo dalla reticenza della stessa scrittrice e dei suoi biografici e critici. 

"Hotel Flora" di Gianluca Veltri, con la prefazione di Michele Mozzati (Gino&Michele)

(a cura di Mimma Zuffi)
Morellini editore - pagg. 96 - € 9,90
ebook € 4,99

"È la Milano dei nostri giorni, con tanto di nomi di vie e di luoghi precisi: la Stazione Centrale, Novegro, viale dei Mille, il parco Ravizza… È una città simbolo, però, che dipinge, come spesso succede nei racconti che muovono emozioni, tipologie e mondi simili a Milano senza essere più necessariamente Milano. Perché al centro di queste storie ci sono soprattutto gli uomini e ognuno di loro ha quasi per obbligo un interlocutore a cui raccontare la sua storia, o addirittura a volte le storie stesse si intrecciano in un accavallarsi di vicende piccole e nello stesso tempo in qualche modo universali."

Michele Mozzati

Milano e le sue contraddizioni; Milano e il suo fascino; Milano e i suoi abitanti con i sogni nel cassetto.

"Il falsario di reliquie", di Carlo Animato

(a cura di Mimma Zuffi)

Tea - pagg. 378- € 16,00
ebook: € 6,99


Due morti misteriose, un traffico di oggetti sacri,
una folla che inonda la città per la festa della Pentecoste.
L’alfiere Mathis Sinner indaga…

Berna, maggio 1507. In una fontana nei pressi del ghetto vengono ritrovati due cadaveri. Sono nudi e hanno dei garofani infilati tra le natiche. Il sindaco, contrariamente alla prassi, affida le indagini all’alfiere della corporazione dei fornai, Mathis Sinner. 


COME (E PERCHÉ) SCEGLIERE UN CANE, di Simone Dalla Valle

(a cura di Mimma Zuffi)

TEA - pagg. 224 - € 14,00
ebook: € 7,99

Dall'autore di Un cane per amico e Come parla il tuo cane


IL NUOVO MANUALE DEL DOG TRAINER PIÙ AMATO DELLA TV:
CONSIGLI UTILI E PREZIOSI PER SCEGLIERE IL CANE PIÙ ADATTO A NOI

Adottare un cane può essere un momento esaltante, ma per affrontarlo nel migliore dei modi bisogna avere le idee chiare, disporre delle giuste informazioni e soprattutto essere consapevoli di quello che si sta facendo. Solo così si possono porre le basi di una lunga e felice convivenza con il proprio cane. Con questo suo nuovo libro, Simone Dalla Valle ha voluto metterci nelle migliori condizioni perché la scelta di un cane sia davvero un'esperienza gioiosa.

"La due cavalli verde", di Manu Causse

(a cura di Mimma Zuffi)
Casa Editrice Nord - pagg. 342 - € 16,00

Un padre. Un figlio. Un viaggio verso la felicità.

Da quando il suo matrimonio è finito, Éric è diventato un uomo solitario e insoddisfatto, concentrato interamente sul lavoro e incapace di prendersi cura del figlio Isaac, con cui non sa proprio come comportarsi. Éric detesta sentirsi sempre inadeguato di fronte a quel ragazzino – che non vuole essere toccato, che non parla e grida soltanto – almeno quanto detesta la decisione dell'ex moglie di trasferire Isaac in un istituto, dove lui si è chiuso ancora di più nella sua prigione di autismo. Ma tutto cambia quando Éric riceve in eredità la 2 Cavalli verde dello zio. Quella vecchia auto è un segno, l'occasione che aspettava per tentare l'assalto alle difese di Isaac. 

"Tutti i nostri segreti", di Carla Buckley

(a cura di Mimma Zuffi)

Casa editrice Nord - pagg. 336 - € 18,00 

La prima cosa da sapere è che tutti hanno dei segreti. 
La seconda è che, prima o poi, i segreti vengono alla luce…

Non è possibile. Mentre corre in ospedale, Natalie Falcone ripensa incredula alla telefonata che le ha fatto lasciare a metà turno la cucina del suo ristorante: c'è stato un incendio nella stanza che la figlia Arden e sua cugina Rory dividono al college e, per salvarsi, le ragazze si sono buttate dalla finestra e adesso sono entrambe in coma. Ma non solo: uno studente è rimasto ucciso e i vigili del fuoco sono convinti che l’incendio non sia stato un incidente. 


"Cerchi infiniti", di Cees Nooteboom

mercoledì 22 marzo 2017

INTERVISTA CON SILVIA BARALDINI,a cura di Raul Zecca Castel

(di Raul Zecca Castel)

(alla fine dell'articolo troverete il link dell'intervista) 

Il nome di Silvia Baraldini, in Italia, è legato in modo particolare alla vicenda giudiziaria di cui è stata – suo malgrado – protagonista e, soprattutto, richiama alla memoria lo scontro politico-parlamentare relativo alla sua estradizione dalle carceri statunitensi, avvenuta nel 1999. Ma il percorso di vita e l’esperienza rivoluzionaria che hanno segnato la sua gioventù rappresentano ancora oggi una preziosa testimonianza storica estremamente utile per la comprensione di un’intera epoca e restano, da ogni punto di vista, un esempio incorruttibile di abnegazione.

martedì 21 marzo 2017

CANTOS - Jaca Book avvia una nuova collana di poesia

(a cura di Mimma Zuffi)


GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA


Diretta da Tomaso Kemeny con l'editore Vera Minazzi, CANTOS si propone di dare spazio alla poesia internazionale, del secolo scorso e contemporanea, ma anche alle altre forme della parola poetica: poesia per musica, teatro. 
Tutte le traduzioni saranno accompagnate dal testo originale a fronte.


"In un'epoca in cui tutto ha un prezzo e nulla ha valore, la collana Cantos intende portare ai lettori versi di straordinari poeti la cui energia metamorfica sappia comunicare la tensione simbolica necessaria per il nutrimento di esistenze autentiche."
Tomaso Kemeny



domenica 19 marzo 2017

SE AVESSI POTUTO

di Giovanni De Pedro



Se avessi potuto
t' avrei abbracciato di più.
Se avessi potuto
t'avrei parlato più a lungo.
Se avessi potuto
ti avrei fatto ridere ancora.
Se avessi potuto
t'avrei urlato di nuovo: "Papà".



mercoledì 15 marzo 2017

Donne Esploratrici e Avventuriere - 4 Isabelle Eberhardt, una rockstar del diciannovesimo secolo


di Marina Fichera

Partire é la più bella e coraggiosa di tutte le azioni.
Una gioia egoistica forse, ma una gioia, per colui che sa
dare valore alla libertà.
Essere soli, senza bisogni, sconosciuti, stranieri e tuttavia
sentirsi a casa ovunque, e partire alla conquista del mondo.
                                                                                                                     Isabelle Eberhardt

Isabelle Eberhardt (Ginevra, 17 febbraio 1877 – Aïn Séfra, Algeria, 21 ottobre 1904) è, a mio parere, un personaggio che potrebbe entrare a pieno titolo nel famoso “Club 27”. Il gruppo di giovani e talentuosi artisti morti a ventisette anni di cui fanno parte, tra gli altri, Jim Morrison e Jimi Hendrix.
Isabelle è stata per certi versi una rockstar ante litteram. Esploratrice e scrittrice di successo, figlia illegittima di un’aristocratica donna russa, nata in Svizzera, cresce in un ambiente cosmopolita, colto e anticonformista. È una ragazza ribelle, iconoclasta, ma anche curiosa e affamata di esperienze, motivo per cui, fin da giovanissima, non esita a vestirsi da uomo per poter accedere ad ambienti maschili. Brillante studiosa, parla correntemente almeno sei lingue, tra cui l’arabo.

domenica 12 marzo 2017

L'OTTICO DI LAMPEDUSA, recensione di Tiziana Viganò

Salani editore -
 pagg. 196 - € 14,90
(recensione di Tiziana Viganò)


E’ un libro particolarmente interessante, L’Ottico di Lampedusa di Emma-Jane Kirby, reporter della BBC, per la quale ha lavorato come corrispondente estero, e corrispondente delle Nazioni Unite da Ginevra.
La voce della scrittrice è ben diversa da quelle di tanti suoi colleghi giornalisti, non si mescola con le irritanti grida, polemiche, diatribe: ci propone il dramma dei migranti da un altro punto di vista, si piega con pietà e compassione (cum-patior), condivide il dolore, coglie i sentimenti e le emozioni che suscitano negli animi i drammi di tanti esseri umani.
Una tonalità di scrittura discreta e per questo molto intensa permea le pagine del libro, quasi che la scrittrice avesse il pudore di entrare nelle anime dei protagonisti stretti nella sofferenza: ma si percepisce anche netta la sua partecipazione perché le pagine salgono di tono e di drammaticità fino a farci sentire le grida di dolore parossistico, urlate o silenziose, che penetrano nell’anima del lettore.

giovedì 9 marzo 2017

L'ONDA LUNGA DEL TITANIC, di Tiziana Viganò, recensione di Mimma Zuffi

Un mito quello del Titanic: la sua onda lunga giunge fino a noi affascinando oggi, come sempre, in questo romanzo sulla bellezza dell'amore


Un romanzo sulla bellezza dell’amore, quello profondo e sereno in cui si fondono sensualità e tenerezza: un intreccio che permette un rapporto duraturo, che travalica il tempo e lo spazio, che fa vedere oltre il Sé, specchiandosi negli occhi di un altro, che fa superare i limiti e raggiungere l’immortalità.
Un romanzo che accarezza con grazia ed eleganza la fantasia del lettore, donando serenità e un pizzico di magia che fa bene al cuore.
Lo splendido scenario di Varenna, sul lago di Como, fa da sfondo alla vicenda moderna, mentre il Titanic è l’ambiente dove si muovono i personaggi storici, realmente esistiti, che prendono vita, movimento e pensieri grazie alla fantasia della scrittrice. Ma ogni più piccolo dettaglio è frutto di studio sui libri di Claudio Bossi, uno dei più famosi esperti sul Titanic a livello internazionale e della sua preziosissima e insostituibile consulenza diretta.

mercoledì 8 marzo 2017

Marina Fichera ha vinto il Primo Premio al concorso indetto dal Comune di Pavia


Siamo molto orgogliosi di presentarvi la nostra Marina Fichera che ha vinto il primo premio con il suo racconto "Il venditore di sogni" al concorso indetto dal Comune di Pavia "CARATTERI DI DONNA E DI UOMO -
Concorso letterario per Donne e per Uomini che raccontano per Passione":
La motivazione è della vincita è:
MIGLIOR RACCONTO SCRITTO NELLA CATEGORIA DONNE 

È una bella storia quella che ci viene raccontata, una storia che ha sentimenti 

buoni, che mescola con sapienza: realtà, illusione, suoni, colori, odori e follia.

lunedì 6 marzo 2017

QUANDO FOTOGRAFIA E PSICOLOGIA SI INCONTRANO - IL ROMANZO DI VOI. (E SE AVETE DOMANDE...)


di Alessia Ghisi Migliari, psicologa.

Mi intrufolo piano piano, qui tra voi.
Qualcuno, probabilmente, mi "conosce".
Sono "quella psicologa" di cui magari avete letto degli articoli, righe di artisti e
"follia" (o spietata luciditá).
In fondo, ci conosciamo un poco, no?
E proprio per questo voglio raccontarvi una storia.
Una storia che, anche lei, ha a che fare con l'arte e la psicologia.
Guardatevi attorno e sarete giá in tema: le vostre fotografie.
Non si possono snaturare queste pagine, e quindi resto sul filone creativitá;
solo che, al posto di essere flebile racconto, vi parlo di qualcosa che pratico,
anche se non sempre, nella mia professione: le "Phototheraphy Techniques", qui
ancora relativamente poco note.

venerdì 3 marzo 2017

Gatti e cetrioli: le stranezze dei nostri amici felini

dott.ssa Cristina Nardari


Spesso i gatti sono considerati degli animali un po’ “strani” a causa di alcuni loro comportamenti non sempre giustificati dalla logica umana. Tuttavia devo dire che siamo noi umani che fatichiamo a comprendere del tutto alcuni loro comportamenti, e ciò si deve ad alcuni fattori.
I gatti sono stati addomesticati dall’uomo in un periodo relativamente recente rispetto a quello del cane, un animale sociale con comportamenti precisi, che riconosce un “capo branco” in un suo simile o in un umano.
Il gatto invece, come la quasi totalità dei felini, è un animale solitario, le sole relazioni di gruppo che riconosce sono quelle tra femmine e cuccioli.

mercoledì 1 marzo 2017

"Mindhunter", di John Douglas con Mark Olshaker

(a cura di Mimma Zuffi)
Longanesi - pagg. 386 - € 18,60




Torna in libreria, con la prefazione di Donato Carrisi, la vera storia di JOHN DOUGLAS,
il primo cacciatore di serial killer.
Il libro arriverà anche sul piccolo schermo nella serie prodotta da David Fincher per Netflix.

Il libro che ha ispirato Patricia Cornwell, Thomas Harris e molti altri.
MINDHUNTER
JOHN DOUGLAS
 Scritto a quattro mani con il produttore cinematografico Mark Olshaker, torna in libreria per Longanesi, con la prefazione di Donato Carrisi, Mindhunter, la vera storia di John Douglas, l’agente speciale che nel 1980 fondò l’Unità investigativa di supporto dell’FBI e il programma di “Criminal Profiling” che avrebbe cambiato per sempre le tecniche di indagine sui serial killer.
Una storia complicata e dolorosa quella di Douglas, il primo ad avere quell’intuizione dirompente che lo ha portato a girare per anni tra le prigioni degli USA e a intrattenere colloqui con i più pericolosi criminali americani, da John Wayne Gacy, l’uomo che vestito da clown uccideva senza pietà, a James Earl Ray, sicario di Martin Luther King. Per riuscire ad anticipare le mosse di un serial killer serve imparare a pensare come lui e ad agire come lui: serve guardare il male negli occhi.

"L'ONDA LUNGA DEL TITANIC", di Tiziana Viganò

(a cura di Mimma Zuffi)

Pietro Macchione Editore - pagg. 130 - € 15,00



L’onda lunga del Titanic raggiunge i giorni nostri e, grazie alla precisa documentazione storica che supporta il flash back creato dalla scrittrice, ci immerge di nuovo in quell’atmosfera magica e fatale: una storia intramontabile, che è diventata un simbolo universale.

Cosa può legare una donna moderna, architetto di successo, con il ricordo di una donna di cent’anni fa, morta per amore sul Titanic? Misteriose vie del ricordo uniscono gli avvenimenti del romanzo in una doppia storia d’amore ambientata oggi sulle rive del meraviglioso lago di Como, a Varenna, in un’estate profumata da cascate di rose bianche in fiore. Un diario della donna irlandese, realmente esistita, Mary Mullin, racconta la struggente storia d’amore con Denis Lennon fino all’affondamento della mitica nave in quel lontano 15 aprile 1912: ritrovarlo aiuterà Clara a capire quello che davvero desidera dalla vita, ad ascoltare il suo cuore e a scegliere il meglio per sé, senza rinunciare alla sua passione artistica né al suo amore. 

"Golk", di Richard Stern

(a cura di Mimma Zuffi)
Jaca Book - "Calabuig"
pagg. 280 - € 15,00
Traduzione di Vincenzo Mantovani

Quello che vi proponiamo è un estratto da Golk di Richard Stern, amico e "maestro" di Philip Roth, che, nella sua profetica opera d'esordio, ci regala uno spaccato amaro e intelligente della televisione. 

Come se fosse proprio il seguito che ci voleva, la voce domandò: «Perché le piacciono i libri di seconda mano?». Hondorp, senz’accorgersi che l’interrogatorio aveva cambiato direzione, ci pensò su e rispose: «Costano meno, e non sono nuovi». «Perché, cos’hanno i libri nuovi? Tutta l’economia si basa sulla predilezione della gente per ciò che è nuovo. Se lei rimane attaccato ai libri vecchi, strangola gli editori, i librai, gli scrittori, i padroni delle cartiere, i tipografi, i linotipisti, i fattorini, i fabbricanti di colla e Dio sa quanti altri. Lei ama i libri usati, e l’economia ristagna» Questo discorso portò Hondorp sul terreno familiare del suo disprezzo per il mondo degli affari, e il suo mento si alzò quanto bastava per squadrare questo mondo dall'alto in basso, in una risposta commisurata alla dichiarazione di guerra  che veniva da oltre la frontiera. Ma si dimostrò insufficiente per la voce, che incalzò: «Come ha detto? Non ho sentito». «Non ho detto niente». «Così non va», sbottò la voce. «Risponda». «L’economia», rispose Hondorp, sorpreso dalla propria obbedienza, «può anche crepare, per quanto mi riguarda». «Ah, ah, ah. Non c’è male», disse la voce. «Ora mi dica, compare: cosa fa lei?».

"Il cuore degli uomini", di Nickolas Butler


(a cura di Mimma Zuffi)


Marsilio - pagg. 416 


Nelson dorme da solo, nella tenda che lo ospita per la quinta estate consecutiva al campo Chippewa. Le sue medaglie da giovane scout, la bravura nell’accendere il fuoco, la straordinaria abilità con cui all’alba suona la sveglia con la tromba non sono il massimo per farsi degli amici, a tredici anni. Solo Jonathan, il ragazzo più popolare della scuola, sembra concedergli stima e attenzione; è l’unico a ricordarsi del suo compleanno, l’unico ad aiutarlo quando i bulli del campo vorrebbero vederlo annegare nella latrina. Nelson e Jonathan non possono ancora saperlo, sul finire di quell’estate del 1962, ma la loro amicizia sopravvivrà al tempo. Ai problemi in famiglia, alla durezza dell’Accademia militare, agli orrori del Vietnam. E più di trent’anni dopo, i due ragazzini del Wisconsin diventati ormai adulti si ritroveranno a discutere di lealtà e ipocrisia, di generosità ed egoismo, delle crepe del matrimonio e dell’abisso della guerra, davanti al figlio di Jonathan, Trevor, e a un numero di bicchieri di whisky di cui non è facile tenere il conto. 

"Dietro le quinte al museo", di Kate Atkinson

(a cura di Mimma Zuffi)

Editrice Nord - pagg. 368 - € 18,60


Il romanzo d’esordio dell’autrice che ha incantato critica
e lettori con Vita dopo vita e Un dio in rovina


Dietro le quinte al museo è stato il romanzo
che ha rivelato al mondo il talento di Kate Atkinson
ed è ormai considerato un classico della narrativa contemporanea inglese

Vincitore del costa award


Ruby Lennox è stata concepita di malavoglia dalla madre, Bunty, ed è nata mentre suo padre, George, era fuori città a raccontare a una signora con un bel vestito verde di non essere sposato. Un inizio tutt’altro che promettente per Ruby… Anche perché Bunty non aveva nessuna intenzione di sposare George e adesso si ritrova bloccata con quella bambina in un piccolo appartamento sopra un negozio di animali, a due passi dall’antica e maestosa cattedrale di York.

"Il logista", di Federica Fantozzi

(a cura di Mimma Zuffi)


Marsilio - Pagg. 198 - € 16,50

Amalia Pinter lavora per «Il Vero Investigatore», un piccolo quotidiano della Capitale specializzato in cronaca nera. Nel suo quartiere, Ponte Milvio, si imbatte in una vecchia fiamma dei tempi universitari, Tancredi, da cui si lascia accompagnare, in un servizio per il giornale, a casa di una giovane coppia, vittima di una strage jihadista durante il viaggio di nozze in un’isola tropicale. Tancredi si è trasferito da anni a Londra, dove si occupa di logistica di guerra: con la sua società, la Stinger Ltd, gestisce i trasferimenti di facoltosi professionisti in paesi ad alto rischio.
Un lavoro borderline che lo mette in contatto con servizi segreti e bande paramilitari.
In vacanza a Roma, il ragazzo invita Amalia a cena nel suo appartamento, ma lei lo trova morto accanto a una bottiglia di whisky e cristalli di droga.
L’ipotesi degli investigatori è suicidio, una pista che convince anche chi conosceva la vittima: zio Doug, l’unico parente rimastogli dopo la morte dei genitori; Iris, la bionda fidanzata e socia in affari; Adam, l’amico libanese con cui si confidava.

"L'ottico di Lampedusa", di Emma-jane Kirby

(a cura di Mimma Zuffi)

Salani editore -pagg. 196 . € 14,90

È in arrivo a MARZO
il romanzo di Emma-Jane Kirby - L’ottico di Lampedusa :
l’esordio letterario della reporter di guerra BBC
che ha raccontato i migranti dalla frontiera-simbolo:
un caso editoriale.

UN TEMA CHE HA URGENZA DI ESSERE RACCONTATO:
LA FICTION

Al cinema: il successo di Fuocoammare di Gianfranco Rosi, in nomination agli OSCAR (26 febbraio)
In TV: la serie I Fantasmi di Portopalo con Beppe Fiorello su RAI UNO (20-21 febbraio)
Sanremo: nuova proposta Federico Braschi sul palco con Nel mare ci sono i coccodrilli.

L’URGENZA DEI MIGRANTI SULLE PRIME PAGINE:
L’ATTUALITA’

Ieri, il Governo Italianonuove linee programmatiche su immigrazioneasili politici e sicurezza.
Oggi, Donald Trump annuncia un decreto-bis sull’immigrazione la prossima settimana.
In questi giorni Papa Francesco ha scelto per Ferrara vescovo simbolo dell'immigrazione.

UN RACCONTO CHE CI RIGUARDA DA VICINO.