!-- Menù Orizzontale con Sottosezioni Inizio -->

News

mi piace

lunedì 20 maggio 2019

SIDDHARTA, LO SPIRITO DI HERMANN HESSE


di Giovanni De Pedro

Troviamo conforti, troviamo da stordirci, acquistiamo abilità con le quali cerchiamo d'illuderci. Ma l'essenziale, la strada delle strade non la troviamo.”
Da “Siddharta” di Hermann Hesse
 
Una delle edizioni più vendute del libro

Credo siano poche le persone a non aver letto “Siddharta”, uno dei capolavori della letteratura mondiale di tutti i tempi.
Che cosa attrae di questo personaggio, il San Francesco d'Oriente?
Forse il fatto che, come il santo italiano, era nato in una famiglia benestante. Figlio di un brahmino, lascia la sua casa e i suoi beni per seguire un gruppo di Samana, asceti che vivono cercando lo spirito supremo che non è solo l'amore ma molto di più: la smaterializzazione del corpo per vivere la pienezza dell'anima, niente è utile se non la concentrazione mentale per superare ogni dolore della vita.

venerdì 17 maggio 2019

LE BIONDE DI HITCHCOCK, di Thilo Wydra


(a cura di Mimma Zuffi)
Jaca Book - pagg. 232 - € 50,00 
83 fotografie da 19 film
Prefazione di Paolo Mereghetti

(a questa presentazione segue l'estratto di un articolo scritto da Annalisa Petrella)

Le bionde di Hitchcock sono divenute un topos della storia del cinema. Lo scrittore ed esperto cinematografico Thilo Wydra descrive in questo volume l'enigmatico carisma di queste figure femminili lanciate da Hitchcock, oltre  a  ricostruire  la  genesi  di  numerosi  classici  del grande  schermo.

Con  i  suoi  più  di  cinquanta  film,  Alfred  Hitchcock (1899-1980) non ha soltanto segnato stilisticamente le successive generazioni di registi cinematografici, ma ha anche inventato un nuovo tipo di protagonista femminile che, a sua volta, ha fatto scuola: donne giovani e forti con un sex appeal distaccato, imprigionate in una rete di logoranti macchinazioni, ordite perlopiù dagli uomini.

martedì 14 maggio 2019

Georges Simenon e la produzione noir


La rassegna SIMENON 30 ANNI DOPO (ne abbiamo parlato il 5 maggio)continua a riscuotere un grande successo. Quindi
desidero riproporvi un interessante saggio di: 

 Annalisa Petrella



1957: Simenon a Milano
 lungo la Darsena dei Navigli

La produzione noir di Simenon, che lui amava definire “Romans romans” o “Romans durs”, rappresenta, a mio avviso, la prova più alta delle sue eccezionali abilità di scrittore ed è ancora oggi per il lettore un’autentica rivelazione.
Senza voler togliere alcun valore alla splendida serie dedicata al commissario Maigret, i “Non Maigret” hanno il merito di riuscire a mettere a nudo senza riserve l’animo umano, lo vivisezionano, penetrano in ciascuno dei suoi meandri più oscuri e fanno scaturire in tutte le sue sfaccettature il personaggio che diventa un protagonista assoluto. 

venerdì 10 maggio 2019

I LEONI DI SICILIA, La saga dei Florio, di Stefania Auci


(a cura di Mimma Zuffi)

Edizioni Nord - pagg. 448 - € 18,00


«Da tempo non leggevo un romanzo così: grande storia e grande letteratura. Le vicende e i sentimenti umani sono sorretti da una scrittura solida, matura, piena di passione e di grazia. Stefania Auci ha scritto un romanzo meraviglioso, indimenticabile.» 
Nadia Terranova



 C’è stata una famiglia che ha sfidato il mondo. Una famiglia che ha conquistato tutto. Una famiglia che è diventata leggenda. Questa è la sua storia


Dal momento in cui sbarcano a Palermo da Bagnara Calabra, nel 1799, Paolo e Ignazio Florio guardano avanti, irrequieti e ambiziosi, decisi ad arrivare più in alto di tutti. A essere i più ricchi, i più potenti. E ci riescono: in breve tempo, i fratelli rendono la loro bottega di spezie la migliore della città, poi avviano il commercio di zolfo, acquistano case e terreni dagli spiantati nobili palermitani, creano una loro compagnia di navigazione… 

La gabbia dorata, di Camilla Läckberg


(a cura di Mimma Zuffi)
Marsilio editore - pagg. 408 -€ 16,00

Il primo titolo della nuova serie noir di Camilla Läckberg: dalla regina del giallo nordico, con 23 milioni di copie vendute nel mondo, ecco Faye, una protagonista molto determinata a compiere la sua vendetta.
«Unite siamo forti, non ci rassegneremo mai più al silenzio».

Faye ha tutto: un marito di successo, una splendida figlia, un bellissimo appartamento a Stoccolma. Ma sotto questa superficie dorata, la sua vita apparentemente perfetta nasconde crepe profonde. Faye è una donna fragile, ha una bassa autostima e deve fare i conti ogni giorno con i segreti di un passato terribile che sperava di aver seppellito a Fja
̈llbacka, l’isola natale che ha lasciato da ragazza. 

Muhammad Alì, la vita - di Jonathan Eig

(a cura di Mimma Zuffi)

66thand2nd - pagg. 688 € 24,00




2018 PEN/ESPN Award for Literary Sports Writing
The Times Sports Biography of the Year 


Era il più brillante, il più bello, il più coraggioso, in altre parole «il più grande» – The Greatest, come gridava al mondo già prima di conquistare la corona dei pesi massimi nel 1964, sbarazzandosi del campione in carica Sonny Liston. Si chiamava Cassius Clay, sarebbe diventato Muhammad Ali, l’atleta più celebrato del Novecento e, per almeno mezzo secolo, l’uomo più famoso al mondo: un pugile formidabile, rapido e creativo, ma anche un predicatore, un poeta, un obiettore di coscienza, un paladino dei diritti civili. 

LA CORONA DEL RE, di Muzo, Charlotte Mollet


(a cura di Mimma Zuffi)
Jaca Book, illustrato - pagg.32 - € 14,00

IN LIBRERIA UN NUOVO TITOLO DELLA SERIE "PONTE DELLE ARTI"
STORIE PER ENTRARE NELL'ARTE!


GUGLIELMO IL CONQUISTATORE VUOLE LA CORONA 
D'INGHILTERRA. RIUSCIRÀ NELL'IMPRESA? PER SCOPRIRLO 
SEGUIAMO I FILI DELLO STRAORDINARIO ARAZZO DI BAYEUX.

Doppio vetro, di Halldóra Thoroddsen


(a cura di Mimma Zuffi)
Iperborea - pagg. 308 - € 15,00

Vincitore del Premio della Letteratura Europea 2017, Doppio vetro è un romanzo sorprendente, una storia d'amore e rimpianto tra il fuoco e i ghiacci d'Islanda, un inno struggente alla vita.
Dal doppio vetro delle sue finestre in un piccolo appartamento nel centro di Reykjavík, un’anziana donna osserva la vita da cui si sente ormai tagliata fuori ma che continua ad attrarla, a porle domande, a nutrire la sua «fame di giorni» e il suo desiderio di appartenere al presente. Vedova con figli che hanno da tempo preso la loro strada e nipoti ormai cresciuti e sempre più lontani, la sua esistenza subisce una scossa inaspettata con l’entrata in scena di un uomo. Un coetaneo che forse ha già incrociato brevemente in gioventù, un ex chirurgo separato dalla moglie che senza timore le si dichiara e la corteggia, facendole riscoprire l’ebbrezza della complicità e del sentirsi desiderati.

Suite 200, l’ultima notte di Ayrton Senna, di Giorgio Terruzzi

(a cura di Mimma Zuffi)
66thand2nd - pagg. 138 - € 16,00



In libreria la nuova edizione con un nuovo apparato fotografico e prefazione inedita

Sabato 30 aprile 1994, Hotel Castello. Nella Suite 200 si consuma l’ultima notte di Ayrton Senna. Mancano poche ore al Gran premio di San Marino e c’è una cupa tensione nell’aria. Nel primo pomeriggio è morto Roland Ratzenberger, il giorno precedente Rubens Barrichello si è salvato per miracolo dopo un brutto incidente in prova. Senna è scosso, vuole che tutto si fermi. Il fratello Leonardo gli ha appena fatto ascoltare un nastro che contiene alcune registrazioni compromettenti di Adriane, la sua fidanzata, l’unica persona con cui riesce a trovare un po’ di pace. Senna sa bene quanto è invisa alla famiglia, e il gesto del fratello è solo l’ennesimo tentativo di separarli. 

MONDO CAFFÈ storia, consumo ed evoluzione di un’invenzione meravigliosa, di Andrea Cuomo e Anna Muzio

(a cura di Mimma Zurri)
Cairo editore - pagg.320 - € 18,00

 Noi Italiani amiamo considerarci i sacerdoti del caffè. Sdegniamo ogni cosa che non sia il nostro amato espresso, liquidando gli altri tipi di estrazioni come “americanate” imbevibili. Ma qualcosa sta cambiando. Anche da noi si sta facendo strada una visione più ampia, che abbraccia nuovi modi di degustare la bevanda che fa girare il mondo, legati a tecniche di estrazione lente, a una cultura dell’origine, a un’attenzione agli aspetti organolettici che vanno oltre l’interpretazione estrema della tazzina alla napoletana. In questo libro raccontiamo agli Italiani, da Italiani, il mondo del caffè in tutte le sue sfaccettature.

Il caffè fa girare il mondo. È prodotto in oltre cinquanta Paesi della fascia tropicale ed è diffuso ovunque senza distinzioni economiche, culturali, religiose. Noi Italiani vantiamo un’antica tradizione che ha regalato al mondo un intero vocabolario di parole come espresso, cappuccino e macchiato.