!-- Menù Orizzontale con Sottosezioni Inizio -->

News

mi piace

lunedì 30 maggio 2016

I luoghi dell’anima

di Lea Miniutti

“Ognuno ha il proprio passato chiuso dentro di sé come le pagine di un libro imparato a memoria e di cui gli amici possono solo leggere il titolo” 
                                                                                                                                      Virginia Woolf     


Quella scrivania era sempre stata nella stanza dove dormivo quando, da piccola, andavo in vacanza dai nonni, nella campagna friulana. Mio fratello e mia sorella dividevano una camera in due. La mia stanza era in alto, l’ultima sotto il tetto, tre rampe di scale ripide per raggiungerla. Appeso con una catenella alla porta un cartoncino recitava: La stanza della Principessa.  

Sì, in famiglia mi chiamavano Principessa,  e questo suscitava la stizza di mia sorella e anche di mio fratello. 
Mi ero sempre chiesta se mi fosse stata assegnata quella camera singola perché era uno spazio scomodo e in disuso o perché io ero considerata capricciosa, tanto da meritarmi quell’ironico appellativo, che a me piaceva molto e, senza merito alcuno, mi faceva godere, fin da piccola, di una stanza tutta per me. Come Virginia Woolf, già nel 1929, auspicava per le donne nel suo libro “Una stanza tutta per sé”.

sabato 28 maggio 2016

Writers, Gli scrittori si raccontano: Michel Butor


"INCUBO", di Wulf Dorn

(a cura di Mimma Zuffi)


Corbaccio editore - collana » Top thriller
«pagg. 368 - € 17,60

Torna il re dello psicothriller che con La psichiatra
ha venduto oltre mezzo milione di  copie solo in Italia.

Incubo è il nuovo atteso romanzo di Wulf Dorn: oscuro, inquietante, avvolgente

A volte svegliarsi da un sogno,  può farti precipitare in un incubo
   

«Quella notte, sdraiato a guardare le ombre sul soffitto della camera, la sua mente era occupata da un unico pensiero. Era un pensiero che gli girava nella testa come un uccello nero e non voleva più andare via.
Perché sono sopravvissuto?»

"UN DIO IN ROVINA", di Kate Atkinson

(a cura di Mimma Zuffi)

Casa Editrice Nord - pagg. 456 - € 18,60
e-book: € 9,90

DOPO IL SUCCESSO MONDIALE DI VITA DOPO VITA, TORNA IN LIBRERIA L’AUTRICE CHE DOMINA LE CLASSIFICHE INGLESI E AMERICANE

Durante la Guerra, era venuto a patti con l’idea della morte, ma poi all’improvviso la guerra era finita ed era iniziato un nuovo giorno. E un altro. E un altro ancora. Una parte di lui non si abituò mai alla consapevolezza di avere un futuro.

Nato in un’agiata famiglia inglese alla vigilia della prima guerra mondiale, Teddy Todd è un ragazzo sensibile, amante della poesia, affezionato ai genitori e all’adorata sorella Ursula. Ed è proprio per proteggere loro che, allo scoppio della seconda guerra mondiale, decide di arruolarsi in aeronautica. Ma un giorno la guerra finisce, ed è come se il destino gli avesse giocato un brutto scherzo, perché contro ogni aspettativa la sua vita è ancora lì, tutta da vivere… 

"L'ultimo bicchiere di Klingsor", di Torgny Lindgren

(a cura di Mimma Zuffi)

Iperborea -  pagg. 224 - € 16,00


In un podere perso tra le foreste e gli acquitrini del profondo Nord, Klingsor si vota all’arte dopo un’esperienza quasi mistica. Vagando nel bosco trova l’ultimo bicchiere usato da un avo per la sua sbronza di Pentecoste: rimasto saldo a un legno storto per quasi un secolo, si è fieramente raddrizzato, puntando verso le stelle. Per Klingsor è una rivelazione, la chiave di lettura dell’esistenza: la materia vive esattamente come noi, non c’è confine tra vita e morte. Puntando dritto alla «verità» come il bicchiere suo Graal, il taglialegna illuminato, omonimo del mago wagneriano e dell’artista di Herman Hesse, fa un corso di pittura per corrispondenza e dà inizio a una nuova arte, che ammette solo nature morte per penetrare la loro vita intima. Dall’accademia di Stoccolma ai circoli di Parigi, Klingsor attraversa l’intera scena artistica come il nuovo Cézanne, dipingendo brocche, tazze e caraffe, sempre le stesse sulle stesse tele, strato su strato in dipinti identici uno all’altro, cercando di vedere attraverso le cose, convinto che «il futuro appartiene alla radiografia». 

giovedì 26 maggio 2016

Sfogliando Milano

Di Paola Carbellano


E’ una mattina qualsiasi di un giorno qualunque della settimana. I clacson suonano nervosi. Il semaforo è verde ma la macchina davanti stenta a partire. Il traffico è intenso. Trovare un parcheggio sembra  un’impresa impossibile. La metropolitana è piena. La gente ti sta addosso, nei mezzi come nei locali dove si va la sera con gli amici a bere l’aperitivo.

lunedì 23 maggio 2016

“La ragazza nella nebbia” di Donato Carrisi

recensione di Tiziana Viganò


Con “La ragazza nella nebbia”, edito da Longanesi, Donato Carrisi cambia tonalità di scrittura: colori, suoni e parole sono meno cupi di altri suoi libri, il ritmo è meno concitato, c’è l’atmosfera di apparente normalità in un paesino di montagna interrotta dalla scomparsa di una ragazzina di sedici anni. Forse è solo la fuga da casa di un’adolescente? Non c’è il corpus delicti a provare un fatto orrendo, c’è solo una piccola comunità in una sperduta valle, che nasconde segreti forse inconfessabili.
I network televisivi organizzano subito la spettacolarizzazione dell’orrore, buttano alla ribalta gli abitanti del paesino, cercano il mostro, che diventa ancor più mostruoso perché la ragazzina è una come tante, senza macchia, pulita e innocente, neppure bella. Tutti cercano la celebrità, non diversamente dal poliziotto che conduce le indagini e dalla giornalista d’assalto: il fascino della notorietà è irresistibile, fa sentire, speciali, si vorrebbe prolungarlo all’infinito.


venerdì 20 maggio 2016

"Lo strano viaggio di un oggetto smarrito", di Salvatore Basile

(a cura di Mimma Zuffi)
                                             
Garzanti Editore - pagg. 302 - € 16,90

Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa, nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po’ ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario. Lo ripone nella valigia, promettendo di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza sulla banchina.
Sono passati vent’anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l’unica compagnia degli oggetti smarriti che ritrova ogni giorno nell’unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano.

"Una moglie giovane e bella", di Tommy Wieringa

(a cura di Mimma Zuffi)

Iperborea - pagg. 128 - € 14,00


Edward è un quarantenne di successo, affermato virologo e «collezionista di prime volte» che passa da una donna all’altra come un eterno ragazzino. L’incontro con Ruth è una folgorazione: bella, vitale e appassionata come solo a vent’anni si può essere, con lei crede di aver vinto la sua battaglia contro il declino. Ma l’apparente trionfo si traduce in una lotta impari. Edward si accorge che sposandola non è affatto ringiovanito, anzi ha fatto invecchiare lei, e che lo scarto d’età rende ancora più evidenti e penosi in lui i segni del tempo. Uno scarto che è anche tra due mondi: lui ambizioso uomo di scienza che antepone ai sentimenti un razionale pragmatismo, lei idealista ipersensibile che non accetta i suoi test sugli animali e il suo rifiuto di capire la sofferenza. Quando il figlio che solo Ruth desidera trasforma la passione in un obbligo da espletare nei giorni utili, quando l’insicurezza diventa «tollerabile solo prendendo un’amante ancora più giovane», il castello comincia a sgretolarsi e le paure sfuggono al controllo, travolgendolo in una caduta che scardina ogni aspetto della sua esistenza. Come un moderno Giobbe o un eroe tragico dei nostri giorni, Edward si troverà a scoprire il vero significato della sofferenza. Precisa, ironica e tagliente come un bisturi, la penna di Tommy Wieringa indaga nelle sfumature più sottili la deriva di un rapporto e di un uomo alle prese con il potere e la fragilità, così vicino a ognuno di noi nella sua incapacità di rinunciare a se stesso. E si chiede che cos’è il dolore, se possiamo davvero capirlo senza prima averlo provato sulla nostra pelle.

Citazioni
«Se niente mai cambiasse, non ci sarebbero farfalle.»

Tommy Wieringa, nasce nel 1967 a Goor in Olanda, al confine con la Germania, e debutta nel 1995 raggiungendo la fama internazionale nel 2005 con il romanzo Joe Speedboat (Iperborea, 2009). Questi sono i nomi (Iperborea 2014) è stato finalista del Premio Strega Europeo e del Premio Von Rezzori, e ha conquistato la critica che l’ha paragonato a Salinger, John Irving e Paul Auster. Tutti i suoi romanzi sono tradotti in tutto il mondo.


IL FIGLIO DI RAMSES - Il ladro di anime, di Christian Jacq

(a cura di Mimma Zuffi)

Editore Tre60 Pagg. 276 – €: 9,90 
Ebook: 6,99 €




CHRISTIAN JACQ, GRAZIE ALLA SUA PASSIONE PER L’ANTICA CIVILTÀ EGIZIA RICCA DI MISTERI, AI SUOI NUMEROSI STUDI 

E ALLA SUA STREPITOSA VENA NARRATIVA, STA NUOVAMENTE SCALANDO LE CLASSIFICHE INTERNAZIONALI

Il principe Setna e la sua amata Sekhet continuano la loro lotta contro il Male. Mentre la corte di Ramses è sconvolta dalla notizia che Setna è morto annegato, il figlio del faraone, sano e salvo, si sta dirigendo verso la città di Bastet, nella speranza di ritrovare il vaso sigillato che contiene il segreto di Osiride, strumento indispensabile per fermare il mago nero. 

Ma le forze del Male possono prendere forme inaspettate e ingannevoli, e l’amore di Setna per Sekhet, oltre che il suo coraggio, rischiano di infrangersi contro ostacoli quasi insormontabili. Sekhet, però, sente che il suo amato è ancora in vita e lo attende nascosta nel Tempio di Sekhmet, la dea leonessa. 

LE TRE AGRICOLTURE, A cura di Pier Paolo Poggio

(a cura di Mimma Zuffi)

Prefazione di Carlo Petrini
Jaca Book editore - pegg. 326 - € 20,00
Collana “Ecologica”

Si discute del «lascito» dell’Expo di Milano. I contributi di questo volume danno una risposta che solo pochi anni fa sarebbe apparsa assurda, più che provocatoria. In termini incalzanti, il volume dimostra la rinnovata centralità dell’agricoltura, del concreto rapporto degli esseri umani con la terra. E ciò non solo dove si lotta per la sopravvivenza, ma dappertutto, in Italia e nel mondo. 

"LA STAGIONE DEL SANGUE ", di Samuel Bjørk

(a cura di Mimma Zuffi)

Longanesi Editore - pagg. 500 - € 16,90

Il noir scandinavo che ha conquistato il mercato anglosassone 
«Adrenalinico… intelligente e avvincente» 
The Times 


Samuel Bjørk, pseudonimo di Frode Sander Øien, non è semplicemente uno scrittore, ma piuttosto un artista a tutto tondo: cantautore, musicista, sceneggiatore, drammaturgo, traduttore in Norvegia dell’opera di Shakespeare e pittore. Con La stagione del sangue si cimenta in un thriller di grande ritmo e tensione. Subito caso letterario in patria, ha avuto un successo enorme e in pochi giorni dall’uscita ha venduto oltre 30.000 copie. La stagione del sangue è in corso di pubblicazione in 30 paesi ed è già un successo in UK e USA. 
Un caso complesso e scabroso sta tenendo in scacco la squadra Omicidi di Oslo, capeggiata dal detective Holger Munch. Munch riesce a convincere il capo della polizia a reintegrare nei ranghi la giovane e bravissima collega Mia Krüger, nonostante i suoi numerosi problemi personali e la dipendenza dall’alcol e dagli psicofarmaci, di cui si serve per affrontare i terribili fantasmi del doloroso passato. 

"LABIRINTO D'OSSA", di James Rollins

(a cura di Mimma Zuffi)

Edizioni Nord - pagg. 496 - € 16,60

IL DESTINO DELL'UMANITÀ È UN SEGRETO TRACCIATO COL SANGUE


Roma, 1669. Un soldato s’inchina al cospetto di padre Athanasius Kircher, uno dei più autorevoli sapienti del mondo. Gli consegna una mappa, una scheggia d'osso e un messaggio. Poi si suicida. Perché nessuno possa estorcergli con l'inganno o la tortura il suo terribile segreto.
Croazia, oggi. Quando la paleoantropologa Lena Crandall s'inoltra in un complesso di grotte appena riportate alla luce da un terremoto, capisce di essere di fronte a una scoperta eccezionale: alcune elaboratissime pitture rupestri che raffigurano uomini e animali minacciati da enormi sagome inquietanti. 

"La caduta di un uomo - Indagine sulla morte di Alan Turing" di David Lagercrantz

(a cura di Mimma Zuffi)

Marsilio Editore . pagg. 468 - €  19,00

Un mattino di giugno del 1954, in piena Guerra fredda, Alan Turing viene trovato morto nel letto di casa, nell’assonnata cittadina inglese di Wilmslow. Accanto al corpo, una mela morsicata a metà porta evidenti tracce di cianuro. Gli accertamenti su quello che per tutti è un caso di suicidio sono affi dati al giovane ispettore Leonard Corell, un uomo dall’apparenza mite che un tempo coltivava sogni di scienziato, e che molto presto viene assalito dai dubbi. Perché la documentazione del grande matematico relativa alla guerra è secretata? Forse Turing era ricattato da spie al servizio dell’Unione Sovietica? La sua recente condanna per omosessualità sembra aver messo in allarme i servizi segreti: potrebbe trattarsi di un complotto che coinvolge le cerchie più alte del potere? 

"La parte del diavolo", di Emanuelle de Villepin

(a cura di Mimma Zuffi)

Longanesi Editore - pagg. 250 - €  14.60

Un romanzo familiare che si snoda tra le grandi capitali europee, attraversate dalla più raffinata cultura e strette tra i due conflitti mondiali


Christiane de Lavanciel vive a Parigi, ha ottantasei anni, un pungente senso dell’umorismo, una moralità fatta su misura e un anticonformismo sorprendente. Sua figlia Catherine è l’opposto: borghese e taciturna, è piena di rancore contro il marito milanese, del quale ha appena scoperto l’ennesima scappatella e arriva a Parigi dalla madre insieme alla figlia Luna, in cerca di consolazione.
Luna, che sta scrivendo una tesi su Rudolf Steiner, scopre per caso che il bisnonno ne era un seguace. Incuriosita, vuole scoprire di più sulla famiglia e la nonna l’accontenta, con un racconto che si snoda lungo tutto il XX secolo e illustra vicende complesse e affascinanti. 

mercoledì 18 maggio 2016

Piero della Francesca - Indagine su un mito

Di Annalisa Petrella



Quest’anno i Musei di San Domenico di Forlì  dedicano la consueta grande mostra annuale a Piero della Francesca attraverso la rilettura critica, artistica, storiografica del pittore e la produzione pittorica di grandi artisti che hanno subito la sua profonda influenza nell’arco di oltre cinque secoli. Come si evince, non ci si aspetti una mostra monografica, la sua originalità sta proprio nell’indagine sul mito creato da Piero, a partire dalla sua fortuna quando era in vita, al periodo dell’oblio e alla successiva riscoperta e consacrazione nella critica e nella pittura tra Ottocento e Novecento. 
Di Piero della Francesca sono esposti soltanto quattro dipinti - che definire meravigliosi è dir poco - scelti per indicare, attraverso un percorso ben strutturato, i termini della sua riscoperta.

martedì 17 maggio 2016

I 70 anni della Longanesi

(a cura di Mimma Zuffi)


Un’antologia di aforismi e brani del fondatore per celebrare il settantesimo anniversario di attività della casa editrice.
Nel 1946, il giornalista e intellettuale Leo Longanesi fondava a Milano la casa editrice che 
avrebbe portato il suo nome. In questi primi settant’anni il marchio è cresciuto a immagine e somiglianza del suo fondatore, distinguendosi sempre per la vocazione anticonformista, la piena libertà delle scelte, l’originalità delle proposte e l’orizzonte delle pubblicazioni a 360 gradi. A testimonianza di ciò, la varietà e la ricchezza del catalogo e degli autori italiani e internazionali che ne fanno parte, da Michael Ende a Wilbur Smith, da Isaac B. Singer a Tiziano Terzani, da Vikram Seth a James Patterson, da Massimo Gramellini a Donato Carrisi.

domenica 15 maggio 2016

Un Irlandese in America, la New York di Brendan Behan

recensione di Francesca Altobelli


Per la prima volta in Italia, dopo più di cinquanta anni dalla prima pubblicazione, esce, grazie all'editore 66than2nd, "Un Irlandese in America" di Brendan Behan, con le illustrazioni di Peter Hogarth.  Il libro è una sorta di diario, una raccolta di annotazioni e impressioni che Behan ha di New York dopo esservi approdato, nel 1960, per la messa in scena della sua opera più importante: "The Hostage". La città lo conquista, lo sorprende e lo affascina. Piena di contraddizioni, con i poveri e reietti ai margini ma anche ricca di opportunità, di occasioni di redenzione, di cambiamento o di totale e inesorabile abbandono. 

giovedì 12 maggio 2016

Sikkim e Bengala dell’ovest: viaggio nell’Himalaya indiano

Appunti sparsi di viaggio di Marina Fichera

Un viaggio sull'Himalaya è un percorso nella natura mistica dell'uomo. Qui il trascorrere della vita è paragonabile a un intervallo tra l'atto di girare le ruote da preghiera e l'esecuzione delle tre prostrazioni a Buddha. Tutto è regolato dalla disciplina buddista. Tutto scorre e rinasce, in  un alternarsi delle vicende umane, della buona e della cattiva sorte, del succedersi delle generazioni e degli eventi che prima o poi ti porterà a essere felice, ma anche al suo esatto contrario. Tutto ti ricorda che puoi scegliere di non scegliere, desiderare di non desiderare e che solo attraverso il distacco dal mondo materiale si può raggiungere il Nirvana. 

mercoledì 11 maggio 2016

SI ANDAVA PER VIE


di Rebecca Cova


"Rebecca, giovanissima e promettente poetessa, è una lettrice di sognaparole e ci ha mandato questi suoi versi.
Forza Rebecca prometti bene. Ne aspetto altre"

Mimma Zuffi

SI ANDAVA PER VIE,
INCONTRO ALLA SERA.
SI ANDAVA PER VIE,
SULLE ALI DORATE,
DEL VECCHIO CAMMINO,
ORMAI TRASCURATO.

SI ANDAVA PER MANO
NEI BOSCHI OSCURATI.
SI ANDAVA PER FIORI,
SI ANDAVA PER BOSCHI,
A CATTURAR PICCOLI “MOSTRI“.

domenica 8 maggio 2016

FRANCESCO GUCCINI, EPISODIO 2: L'ATTORE

di Giovanni De Pedro
 
                        Francesco Guccini

Tutti conoscono la carriera di Francesco Guccini come cantautore e molti lo conoscono come affermato scrittore (spero anche dopo il primo episodio di questa serie) ma ben pochi sanno che Guccini ha partecipato come attore in qualche film, alcuni anche di grande successo.
La sua prima apparizione  sul grande schermo avvenne nel 1965 durante le riprese de Il compagno Don Camillo. Tuttavia questa sua partecipazione non gli  venne mai accreditata.

venerdì 6 maggio 2016

"Dio e il suo destino", di Vito Mancuso

(a cura di Mimma Zuffi)

Garzanti editore - pagg. 460 - € 20,00

Oggi, Venerdì 6 maggio 2016, ore 18.30
Teatro Litta, Sala della Cavallerizza
corso Magenta 24 - Milano

I confini della Parola

dialogo tra Moni Ovadia e Vito Mancuso

nell’ambito di Letteralmente Festival 2016

Dopo Io e Dio Mancuso torna a confrontarsi con il più grande mistero delle nostre vite

È il controcanto polemico e provocatorio all’Anno Santo 
che avrà inizio a dicembre e che susciterà un ampio dibattito mediatico.

Il vangelo di una nuova spiritualità 
capace di rifondare radicalmente la nostra visione del mondo


Un libro aperto a tutte le tradizioni religiose per ritrovare il vero senso dell’esperienza di Dio

«Vito Mancuso mi ha fatto scoprire l’effetto benefico della fede»                        
              Corrado Augias

L’idea di Dio sembra essere scomparsa dall’orizzonte di noi occidentali, sempre più ossessionati da miti effimeri e ormai disposti a vendere al miglior offerente persino la nostra libertà. La sua assenza ci ha lasciato orfani di una guida in grado di orientare l’esistenza verso il bene e la giustizia, e per questo diventa necessario riflettere oggi sulla questione del divino. Ma quale Dio?

"La notte in cui ci siamo ascoltati", di Albert Espinosa

(a cura di Mimma Zuffi)

Salani Editore - pagg. 180 - € 12,90

“Una storia che parla di come diventare grandi e accettarsi nel proprio mondo”
Albert Espinosa

Albert Espinosa, che con il fenomeno Braccialetti rossi ha dimostrato di sapere intercettare le vibrazioni del mondo giovanile con forza e precisione, esce ora con un nuovo attesissimo libro.

A maggio sarà in libreria il suo nuovo romanzo per Salani. Il legame speciale con il nostro Paese e il successo straordinario ottenuto in Italia, gli hanno fatto decidere di pubblicare proprio da noi per primi (anteprima mondiale, anche rispetto all’uscita spagnola) il suo nuovo romanzo: La notte in cui ci siamo ascoltati.

In questo libro racconta, dal punto di vista di un diciassettenne, una gita scolastica. Anzi: la gita scolastica. Quella che inaugura e segna tutta la vita. E attraverso una narrazione semplice e naturale, racconta lo stupore e la potenza del primo grande viaggio, in cui si mischiano desideri e frustrazioni della crescita e dell’età acerba, la scoperta del desiderio e dell’amore, attraversati ancora dall’incertezza e dall’apertura al possibile, e dunque all’impossibile.

"PECCATI DI FAMIGLIA", di William Trevor

(a cura di Mimma Zuffi)

Guanda Editore
Narratori della Fenice  – pagg. 208 – € 16,00

L’ossessione di un’artista per un lontano soggiorno estivo in una villa francese; un uomo solo in una notte di neve sotto le finestre di un convento; le comiche disavventure di una giovane coppia in vacanza; il turbamento di una donna dopo essersi imbattuta in un uomo che non vedeva da anni; l’incontro fortuito tra un padre e la figlia da cui è stato allontanato; un ragazzo condannato per sempre dalle presunte colpe del padre; l’imbarazzo di un adolescente posto di fronte all’immagine ridicola dei suoi genitori. Un segreto non si nasconde una volta sola, ma ogni singolo giorno. E nei racconti di William Trevor i piccoli inganni quotidiani aggiungono ciascuno un sottilissimo strato, fino a creare negli anni una trama compatta. A un certo punto però la tensione prevale, la menzogna si spezza e affiora in superficie la vergogna di un tempo lontano, un rimorso o una bassezza. 

"L’ALTRA METÀ DEL MONDO", di Gabrielle Zevin

(a cura di Mimma Zuffi)


Casa Editrice Nord - pagg. 288 - € 16,60
e-book: € 9,99

DOPO LA MISURA DELLA FELICITÀ, IL RITORNO DELL’AUTRICE  
CHE HA INCANTATO I LETTORI DI TUTTO IL MONDO

L'altra metà del mondo è un inno all'amore in ogni sua forma, è una celebrazione dell’affascinante complessità dell'animo umano.
Perché ognuno di noi si porta dentro le persone che siamo stati, le persone che saremo e le persone che saremmo potuti diventare.
Ognuno di noi è una città da scoprire.


 «Certo che Margarettown esiste. Ci ho passato un’intera estate. C’erano molte Margaret che vivevano lì; avevano tutte un’età diversa, ma avevano gli stessi capelli rossi. Vedi, la mia Maggie non era una sola, ma sei donne insieme.»

"Per ultimo il cuore", di Margaret Atwood

(a cura di Mimma Zuffi)

 Ponte alle Grazie - pagg. 372 - € 18,60

In un Nord America messo in ginocchio da una disastrosa crisi economica e dal dilagare della criminalità, Stan e Charmaine, una giovane coppia innamorata, cedono alla falsa lusinga della normalità e della sicurezza promesse da un avvenente progetto, in cambio della rinuncia a qualche «piccola» libertà personale. Finiscono in una città troppo bella per essere vera, dove tutti hanno una casa e stanno bene, dove il prezzo è lavorare per un losco personaggio a capo della comunità, facendo cose decisamente brutte: per esempio praticare iniezioni letali ai condannati a morte o lavorare in una sorta di mercato del sesso. 

"INSOSPETTABILI", di Riccardo Perissich

(a cura di Mimma Zuffi)

Longanesi Editore - pagg. 320 - € 15,40

Sono in mezzo a noi, ma sono addestrati per uccidere


Insospettabili è un romanzo che affronta un argomento di drammatica attualità: il reclutamento di giovani occidentali da parte di organizzazioni fondamentaliste islamiche per trasformarli in terroristi. Gli insospettabili  sono ragazzi e ragazze di origine mediorientale nati e cresciuti in Occidente, dove hanno studiato e hanno vissuto la loro vita di tutti i giorni. Chi potrebbe sospettare di loro?
Un avvincente spy thriller ambientato in un mondo che non smette di inquietarci da vicino. 
Il colonnello Valente viene convocato da Emma Santini, segretario del partito di governo, per un’indagine molto delicata. 

"Le quattro stagioni dell’estate" di Grégoire Delacourt

(a cura di Mimma Zuffi)

Salani Editore - pagg. 224 - € 14,90
Traduzione di Riccardo Fedriga


Da fine aprile in libreria

Sulla spiaggia di Touquet i bambini piangono perché l’acqua del mare è troppo fredda, mentre le madri sonnecchiano al sole. Tutto attorno, sulle dune, dentro i bar, dietro gli alberi e sulla battigia, sbocciano storie d’amore. Quattro coppie, quattro passioni vissute visceralmente, quattro periodi diversi della nostra vita. L’adolescenza e i suoi amori platonici, quando ci si può ancora promettere qualunque cosa, quel regno fragile e perfetto che precede di un soffio la delusione e la perdita. Trent’anni, l’età in cui cominciamo a interrogarci su ciò che siamo diventati, degli sconosciuti a volte così diversi da ciò che sognavamo un tempo. 

"LA LETTERA" di Kathryn Hughes

(a cura di Mimma Zuffi)

Casa Editrice Nord - pagg. 353 - € 16,60
e-book: € 9,9)
Traduzione di Chiara Iacomuzio


NEL PASSATO DI UNA DONNA
È CUSTODITO IL FUTURO DI UN’ALTRA 

I DIRITTI CINEMATOGRAFICI SONO STATI COMPRATI 
DA UN’IMPORTANTE CASA DI PRODUZIONE INGLESE 


Quanto può durare un ricordo? Tina se lo chiede ogni sabato, davanti ai vestiti usati che vende per beneficenza. E se lo chiede quando, in una vecchia giacca, trova una lettera che risale al settembre 1939. E che non è mai stata spedita. Chi saranno mai Chrissie, la destinataria, e Billy, l’uomo che nella lettera implora il suo perdono? Qual è la storia che li unisce? E che ne è stato di loro?

giovedì 5 maggio 2016

William Finnegan vince il Premio Pulitzer 2016

William Finnegan vince il Premio Pulitzer con Giorni Selvaggi

(a cura di Mimma Zuffi)



William Finnegan vince il Premio Pulitzer 2016 nella categoria memoir con Giorni selvaggi. Una vita sulle onde (titolo originale: Barbarian Days. A Surfing Life), in uscita a giugno per 66thand2nd nella collana Vite inattese. Cresciuto in California e poi alle Hawaii; Finnegan si è appassionato al surf sin da bambino. Giorni selvaggi è la storia di una vita trascorsa a inseguire le onde più belle nei cinque continenti, dalla Polinesia all’Australia, da Madeira al Sud Africa, dalle Fiji al Perù. È il diario di un’ossessione, uno straordinario romanzo d’avventure, e infine un viaggio iniziatico nei segreti di un’arte esatta – il surf –, la chiave per esplorare la vita.

lunedì 2 maggio 2016

LE RICETTE DEL PAESE DI CUCCAGNA - OMAGGIO A NAPOLI

a cura di Sandra Romanelli


IL PAESE DI CUCCAGNA è un romanzo di Matilde Serao, pubblicato per la prima volta nel 1891 dall’Editore Treves di Milano. In esso sono descritti molti aspetti caratteristici della realtà partenopea che la Serao aveva tanto minuziosamente osservato: dall’accanimento del gioco del Lotto, spesso inizio di una inaspettata rovina finanziaria, alle credenze  del popolo, fino a citare le abitudini culinarie.  
Per tale ragione, questo libro può essere considerato un interessante documento  degli anni di fine Ottocento.