!-- Menù Orizzontale con Sottosezioni Inizio -->

News

mi piace

mercoledì 25 luglio 2018

Bologna Estate - Sotto le stelle del cinema 2018


di Annalisa Petrella
Per gli amanti del cinema e delle belle città italiane suggerisco un’esperienza da provare, almeno una volta in estate, a Bologna: in Piazza Maggiore, dal 18 giugno al 15 agosto, non appena sopraggiunge il buio, s’illumina uno degli schermi più grandi d’Europa per offrire gratuitamente alle migliaia di persone che affollano la piazza il “cinema” più bello del mondo. 


I classici, che hanno fatto storia, restaurati dalla Cineteca, accendono le facciate dei palazzi antichi e quella di San Petronio davanti a una platea che, con il naso all’insù, viene calamitata da scene e colori mai visti prima nella loro bellezza e integrità. È questo il regalo che ogni anno la Cineteca di Bologna regala alla città.


Incredibile la risposta del pubblico all’iniziativa, verso sera si vedono arrivare in Piazza Maggiore, anche con anticipo di tre ore, persone di ogni età che si affrettano a occupare il posto sulle sedie schierate nel timore di non riuscire a godere dello spettacolo. Una volta occupati i posti a sedere, gli appassionati non demordono e si accomodano sul selciato, ciascuno sul proprio stuoino, in ogni angolo della piazza, sotto i portici, sul sagrato, in attesa delle 21,45. La Piazza palpita di un’umanità eterogenea, composta da gente di tutte le età con una prevalenza di giovani. Quando poi parte la proiezione lo spettacolo diventa doppio, quello del cinema sotto il cielo stellato e quello del pubblico rapito nella visione della sua magia.
Il programma è ricchissimo e varia quotidianamente, si avvicendano film del passato e del presente: da Sacco e Vanzetti del patriarca del cinema Giuliano Montaldo, alle retrospettive dedicate a Billy Wilder e Milos Forman, da Gatta cenerentola di Rak a Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese e, a seguire, grandi serate musicali con GreaseCabaretNew York, New York La La Land.
Sabato 23 giugno è stato grande ospite in Piazza Maggiore Martin Scorsese che ha inaugurato con altri illustri ospiti come Jonas Carpignano, Matteo Garrone, Valeria Golino e Alice Rohrwacher il XXXII festival “Il Cinema Ritrovato” presentando un classico del cinema messicano Enamorada, diretto nel 1946 da Emilio Fernández, restaurato da The Film Foundation/World Cinema Project in collaborazione con Fundacion Televisa AC e Filmoteca de la UNAM e con il sostegno di Material World Charitable Foundation.

Tra i film restaurati vi sono tre film che hanno visto protagonista il grande Marcello Mastroianni proiettati in prima assoluta: Giorni d’amore di Giuseppe De Santis, Divorzio all’italiana di Pietro Germi e I compagni di Mario Monicelli. Nel centenario di Ingmar Bergam viene rappresentato Il settimo sigillo e a seguire Ladri di biciclette di Vittorio De Sica, C’era una volta il West di Sergio Leone e Il cacciatore di Michael Cimino.
Emozionante la presenza di Martin Scorsese che ha sigillato lo stretto legame costruito da anni con la Cineteca di Bologna in un dialogo continuo sul valore del patrimonio cinematografico e sull’importanza della sua preservazione, culminato con i numerosi restauri dei capolavori della storia del cinema.

14 commenti:

  1. Non manco un appuntamento

    RispondiElimina
  2. Mi viene voglia di fare una tappa a Bologna mentre vado al mare

    RispondiElimina
  3. Grazie Annalisa per aver reso omaggio a un'iniziativa unica nel suo genere per la cura nella scelta dei film, degl'interventi, insomma una meraviglia che ogni anno la cineteca regala alla città. Il tuo articolo descrive l'iniziativa in tutta la sua importanza.

    RispondiElimina
  4. Per me visionare i film del muto accompagnati da un'orchestra importante schierata ai piedi dello schermo mentre esegue dal vivo la colonna sonora restaurata è stato un regalo

    RispondiElimina
  5. Vai in un cinema e lo trovi semideserto. Vai in piazza Maggiore e non trovi da sedere perché ci sono 2000 persone. Fantastico!

    RispondiElimina
  6. Ho rivisto Blow up restaurato, è un capolavoro

    RispondiElimina
  7. Sono bolognese e confesso che non sono mai andata al cinema in piazza Maggiore, credevo offrisse un programma più per cinefili, invece vedo che c'è di tutto, grazie

    RispondiElimina