!-- Menù Orizzontale con Sottosezioni Inizio -->

News

mi piace

martedì 11 aprile 2017

Claudio Bossi, “Gli enigmi del Titanic”, “ 2016 Enigma Editore

 Recensione di Tiziana Viganò


Enigmi e misteri, ipotesi e rivelazioni clamorose nel nuovo libro di uno dei più famosi esperti del Titanic

Era stata costruita con tecnologie modernissime e dotata di strumenti d’avanguardia per la navigazione. I suoi passeggeri di prima classe avevano i più bei nomi dell’aristocrazia e della plutocrazia del mondo in quei primi del Novecento; cabine saloni arredi e suppellettili sfarzose, numerosi camerieri hostess e personale dell’equipaggio, tutto era stato ideato e realizzato per il massimo confort, tutto al massimo livello possibile nella Belle Epoque.
C’erano anche, un po’ nascosti e relegati – per non “contaminare” con la loro povertà le classi abbienti-, dietro cancellate di ferro ben chiuse, giù nei ponti inferiori, i passeggeri di seconda e terza classe, i migranti che fuggivano da una vita poverissima nella vecchia Europa per cercare opportunità di lavoro e di vita nel Nuovo Mondo. Anche loro su quella nave così bella potevano godere di un trattamento incredibile, belle cabine, pasti caldi e freschi, cose per loro mai viste.


Fatti strani, misteri, menzogne, incidenti, defezioni, sogni e premonizioni, realtà nascoste. Fin dai giorni della costruzione, il Titanic sembrava essere nato sotto una cattiva stella (perfino l’oroscopo lo dichiarava!), ma tutti i problemi erano stati accuratamente cancellati e risolti: come e da chi?
Quanti dubbi sono sorti in tante persone, specialiste o meno: sembrava che il Titanic fosse predestinato, manovre poche chiare nei cantieri navali dove stava per essere ultimato, un incendio a bordo che non si riusciva (o non si voleva?) spegnere, ufficiali e marittimi inquieti per alcune anomalie, nefasti segni del destino che si manifestarono all’atto della partenza.

Forse, ma non si può sapere con certezza assoluta, l’assassino non fu solo l’iceberg, inanimata e inconsapevole montagna di ghiaccio staccatasi dalla calotta polare per una serie di coincidenze assurde guidate dalla luna e dalle maree. Anche se tutto rimane ancora oggi avvolto nell’enigma, in un mistero che oltre cent’anni di ricerche non hanno potuto svelare completamente, sono sicure molte mancanze, negligenze, superficialità, colpevoli e dissennate scelte di comandanti, banchieri, armatori, finanzieri.
Ora lo storico Claudio Bossi, autore di “Gli enigmi del Titanic”, 2016 Enigma Editore – una casa editrice ad hoc !- solleva molti dei veli che uomini e organizzazioni potenti hanno rapidamente steso su una delle tragedie più famose della storia per coprire le trame oscure che hanno condotto a quell’evento tremendo.
Tremendo, tragico, sì, ma così affascinante: Claudio Bossi ci racconta con il ritmo del thriller, lasciandoci col fiato sospeso, ogni particolare conosciuto e scoperto, afferma e contesta, lancia ipotesi, lui che da trent’anni, studiando ogni documento, testimonianza e reperto d’archivio è diventato uno dei massimi esperti internazionali della storia del Titanic.
Il fascino è intatto, mito persiste: il Titano che ha sfidato gli dei dell’Olimpo e la Natura con la sua presunzione, distruggendo se stesso, è diventato un mito, come tutti gli eroi morti, e possiamo ancora vederlo, almeno in fotografia, miseramente appoggiato, a pezzi, a quasi 4000 metri di profondità, sul fondo dell’Oceano Atlantico.
Su quella nave c’erano persone provenienti da tutto il mondo, di tutti i colori e di tutte le lingue: in quella vicenda, grande metafora, vennero rappresentati tutti i mali, le positività, i vizi e le virtù dell’uomo.
Se in questo libro Claudio Bossi ci racconta e ci svela tanti misteri, è imperdibile anche il suo primo libro, un best seller che analizza nei particolari tutti gli eventi e i personaggi della storia “Titanic. Storia, leggende e superstizioni sul tragico primo e ultimo viaggio del gigante dei mari”, 2012, Giunti-De Vecchi.

Link all’acquisto

Sito dell’autore




Sinossi
Il 15 aprile 1912, il Titanic, la più grande nave passeggeri mai costruita dall’uomo, affonda, causando la morte di oltre 1500 persone tra passeggeri e membri dell’equipaggio. Lo scrittore e storico Claudio Bossi, ci parlerà di una nave che è diventata mito, un mito che ancora oggi affascina, fa parlare di sé e non smette di accendere la fantasia di registi, collezionisti, romanzieri. Con “Gli enigmi del Titanic”, Claudio Bossi ci porterà a bordo della nave più famosa della storia, alla ricerca di indizi che possano spiegare come fu possibile una simile tragedia, ci svelerà tanti misteri che farebbero dire quasi che il Titanic fosse in qualche modo un predestinato. Scopriremo così che a provocare quella catastrofe non fu solo la collisione con un iceberg, ma la singolare concomitanza di errori umani, di calcoli sbagliati e, forse, anche qualche oscura manovra. “Gli enigmi del Titanic” risponderanno a tante altre domande, che ancora oggi incuriosiscono e intrigano seppur siano trascorsi oltre cento anni da quella tragedia, e non smettono di suscitare interesse per una vicenda da sempre una delle storie più epiche, drammatiche e commoventi dei nostri tempi.


Nessun commento:

Posta un commento